Loading...

Piercing: una guida completa a quelli di vetro

piercing in vetroQuando si parla di materiali per il piercing, si ignora (colpevolmente) la possibilità di utilizzare il vetro per il nostro gioiello. Si tratta di un materiale tra i più indicati, in quanto è sia estremamente neutro (e quindi anallergico) sia igienico, combinazione di qualità che rendono questo materiale uno dei più interessanti.

Non è vetro standard

La prima cosa da mettere in chiaro è che il vetro utilizzato per i piercing non è un vetro standard, ma un vetro che viene sottoposto a specifici trattamenti per evitare che si rompa e soprattutto che si frantumi, dato che in caso di rottura i problemi, come potrete capire, sarebbero considerevoli.

Questo tipo di vetri speciali viene in genere rivestito di materiali neutri, che rendono il piercing in vetro assolutamente sicuro per l’utilizzo.

Dove si può utilizzare?

Il piercing in vetro può essere utilizzato praticamente per tutti i piercing, anche se con qualche precauzione:

  • Si tratta di un piercing in genere di spessore considerevole, quindi deve essere posizionato in fori di appropriate dimensioni
  • È molto pesante, dunque tende a dilatare i fori entro i quali viene applicato, allargandoli irrimediabilmente verso il basso

Queste due caratteristiche proprie dei gioielli da piercing in vetro lo rendono utilizzabile in circostanze ben precise, in quanto non tutte le body modification sono ovviamente in grado di sopportare sia un gioiello di diametro importante, sia una dilatazione verso il basso.


Come si pulisce?

Il vetro da piercing viene in genere trattato per eliminarne ogni tipo di porosità. Diventa dunque particolarmente facile da pulire, dato che basterà un po’ di alcol per ottenere una disinfezione efficace. Il piercing può essere anche, in casi estremi, bollito in autoclave o in una pentola normale riempita d’acqua distillata. Il risultato sarà in ogni caso più che soddisfacente.

Un materiale poco adatto per la guarigione?

Il vetro viene in genere sconsigliato durante la guarigione che segue l’applicazione del foro. Il motivo è ancora quello della pesantezza e quello del diametro, che rendono questo materiale non esattamente il top per chi ha un piercing fresco di foro.

In quel caso, meglio usare materiali come il titanio.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mondopiercing.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons