Loading...

Piercing Triangle: la guida completa

triangleOggi parleremo di un particolare piercing che viene fatto sui genitali femminili: il triangle piercing. Vedremo di cosa si tratta soffermandoci sulla sua procedura e sui rischi ad essa connessi.

Che cos’è il triangle piercing?

I piercing genitali sono sempre più diffusi, ma è sempre buon uso informarsi prima di sottoporsi a una pratica come questa. Per quanto riguarda il triangle piercing, si tratta di andare a perforare la parte che si trova al di sotto del clitoride.

Tutti saprete che il clitoride è l’organo erettile femminile, per cui, posizionare un gioiello sotto di esso, ne aiuterebbe la stimolazione per contatto, durante un rapporto sessuale o durante la masturbazione.

Come si fa un triangle piercing?

Nel caso del triangle piercing lo specialista che avremo scelto per effettuare questa pratica, userà degli strumenti appositi, adeguatamente sterilizzati. Tra questi troviamo:

  • Guanti in lattice;
  • Pinza da piercer per delimitare l’area da perforare;
  • Ago cannula;
  • Il gioiello che il piercer riterrà più adatto.

E’ indispensabile che il soggetto mantenga il gioiello che ha scelto lo specialista per almeno due settimane, in modo da non “disturbare” il foro durante il periodo di cicatrizzazione, ma approfondiremo questo argomento di seguito.


Quali sono i rischi connessi a questa pratica?

Tutti i piercing devono essere fatti in un luogo completamente sterile e il piercer deve avere una qualificazione della ASL per poter effettuare la pratica senza mettere a rischio la vita del paziente.

I piercing sono soggetti a infezioni se non vengono fatti in luoghi adeguati e/o da personale qualificato. Per questo si sconsiglia fortemente di affidarsi a uno di quei dilettanti che fanno questo lavoro in casa. Basta spendere una decina di euro in più per stare al sicuro.

Infine, l’ausilio di uno specialista qualificato, vi permetterà di avere le migliori informazioni sulla cura del gioiello dopo aver praticato il foro. Di seguito vi citiamo alcune delle regole principali a riguardo:

  • Astenersi dai rapporti sessuali almeno nelle due settimane successive alla pratica;
  • Non cambiare il gioiello durante il periodo di cicatrizzazione (2 settimane).

Il piercing ai genitali non ha particolarmente bisogno di attenzioni in quanto, come per il piercing alla lingua, si fa in una zona in cui è presente della mucosa, che aiuterà la cicatrizzazione. Tuttavia, a volte, il piercer vi consiglierà di applicare delle creme come il “gentalyn beta“.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mondopiercing.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons