Loading...

Piercing surface belly: la guida

belly-surfaceIl bello dei “surface” è che possono essere fatti in ogni parte del corpo. Il surface belly sta sempre più prendendo piede, soprattutto tra i giovani. Per questo abbiamo pensato di scrivere una piccola guida su questa pratica piuttosto bizzarra.

Come si fa un surface alla pancia?

Quella del surface è una tecnica che consente di inserire sotto pelle una barretta metallica con una forma che le permette di rimanere sotto il tessuto cutaneo senza esercitare una pressione verso l’esterno. Pressione che di solito si verifica con le classiche barre dritte o curve.

Nel caso del surface avremo una barretta che termina, ai due lati, con una piega a 90° sopra la quale troviamo generalmente dei dischi piatti (per diminuire l’attrito con gli indumenti), invece della pallina del piercing normale.

Nel caso del surface belly, il soggetto potrebbe scegliere di applicare questa barretta particolare in un punto qualsiasi intorno all’ombelico, oppure sui fianchi, in coppia o singoli.

L’innovazione del surface sta proprio nel fatto che non si effettua un classico foro a “tunnel”, ma viene fatto un foro trasversale dentro il quale verrà inserita la barretta.


Quante probabilità ci sono di rigettare un surface?

Proprio a causa del foro trasversale, le probabilità che il nostro corpo rigetti un surface sono più alte rispetto a un piercing normale. Probabilità che aumentano in relazione al punto in cui viene fatto il foro.

Il surface in questione, ossia quello sulla pancia, è in continuo contatto con gli indumenti e spesso può essere soggetto ad urti. Inoltre il rischio di rigetto può essere incrementato da cure inadeguate del gioiello. Per questo i piercer consigliano di seguire almeno i seguenti passi per la cura di un piercing:

  • Pulire regolarmente il gioiello con la procedura che ci è stata consigliata dallo specialista;
  • Evitare che il gioiello venga a contatto con vestiti sporchi;
  • Lavarsi sempre le mani prima del contatto con il piercing;
  • Non cambiare il gioiello prima che la pelle non si sia cicatrizzata del tutto;
  • Applicare delle pomate se è necessario.

Perché non bisogna fidarsi di piercer non qualificati?

Si sconsiglia fortemente di affidarsi a dei piercer non qualificati. I prezzi saranno più convenienti, ma la loro “non qualificazione” aumenta il rischio di infezione a causa della scarsa igiene e dell’ambiente non sterile in cui generalmente lavorano.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mondopiercing.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons