Loading...

Piercing sulla mano: è possibile? Come si fa?

Da quando negli anni Novanta èpiercing mano esplosa la moda dell’orecchino al naso, il piercing è diventato un vero must, un accessorio irrinunciabile per molti uomini e donne.

Oggi è possibile forare qualsiasi parte del corpo e non importa se l’inserimento del gioiello possa provocare dolori o limitare nei movimenti.

Esistono infatti alcuni piercing meno popolari e suscettibili di rigetto, ma che comunque esercitano molto fascino e attraggono la folla. Uno di questi piercing è proprio il piercing sulla mano.

Il piercing sulla mano ha bisogno in genere di molte cure per guarire ed è consigliato a quelle persone che non praticano lavori manuali. Il rischio di contrarre infezioni è molto alto e normalmente la ferita impiega dalle 6 alle 8 settimane per guarire.

Si può fare il piercing sulla mano?

Una delle domande più comuni riguarda proprio la possibilità o meno di forare questa delicata parte del corpo.


Un piercing sulla mano si può fare tranquillamente, ma si deve essere consapevoli del fatto che potrebbe avere vita breve. Infatti la mano espone il piercing a continue sollecitazioni e movimenti. Mettere ad esempio una mano nei jeans o tra i capelli potrebbe causare una lacerazione della ferita o lo strappo del gioiello stesso.

Bisogna anche tenere in conto che la mano viene continuamente a contatto con germi e situazioni di poca igiene.

Questi aspetti poco piacevoli potrebbero quindi pregiudicare la buona cicatrizzazione della ferita, ma essere anche causa di infezioni varie.

Come si fa un piercing sulla mano?

La buona riuscita di un piercing sulla mano dipende dalla tecnica di chi andrà a forare questa vostra parte del corpo. La tecnica infatti farà la differenza tra un piercing riuscito e uno che invece sarà causa di problemi e guarigioni mancate.

Per fare un piercing sulla mano è fondamentale affidarsi all’ago e non alla pistola. L’ago garantisce estremo controllo sul posizionamento, nessuna possibilità di rompere il tessuto cutaneo e una guarigione senza cicatrici nel caso si volesse rimuovere il gioiello.

Inoltre l’ago è sempre sterilizzato e monouso e il rischio di contaminazioni da batteri è praticamente nullo. La pistola purtroppo non viene sempre sterilizzata dopo il suo utilizzo ed è alta la possibilità che su di essa vi siano residui organici di altri clienti.

In genere un piercing sulla mano viene fatto sul palmo, ma si predilige anche il polpastrello oppure la giuntura tra falange e falangina del dito.

Microdermal piercing sulla mano

Per tutti gli appassionati del piercing sulla mano, il microdermal piercing potrebbe fare al caso vostro. Il microdermal piercing è formato da una piastrina che si inserisce sotto pelle e dalla quale fuoriesce una cannula su cui avvitare il gioiello.

L’inserimento di questo di piercing non è molto doloroso, l’unico momento fastidioso si ha quando si esercita pressione per agganciare il gioiello.

Il microdermal piercing è anche esteticamente bello sulle mani e causa meno fastidi di altri piercing normali. Tuttavia i suoi tempi di guarigione sono abbastanza lunghi, infatti impiega circa 3-4 mesi per guarire completamente.

Se state pensando di fare un piercing sulla mano, affidatevi sempre a professionisti del settore in grado di dimostravi una certa esperienza con la pratica del piercing.

Nel caso dovessero insorgere complicazioni, rivolgetevi al vostro medico di fiducia e seguite con attenzione tutti i consigli per una corretta convalescenza.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mondopiercing.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons