Loading...

Piercing corset: la guida completa

corset-piercingIl corset piercing è una moda molto diffusa nell’ambiente gothic-punk. Si tratta di applicare due file di piercing ad anello sulla parte scelta, per poi intrecciarvi un nastro, ottenendo così l’effetto di un corsetto sulla propria pelle.

Come si fa un corset piercing?

Il professionista che avete scelto per fare questo tipo di piercing, dopo avervi preparato e introdotto nell’ambiente sterile, praticherà due file simmetriche di fori sulla vostra schiena o sulla parte del corpo che avrete scelto. Per questa procedura egli userà l’attrezzatura seguente:

  • Un pennarello per segnare i punti in cui praticare i fori;
  • Un ago per ogni foro (generalmente vengono usati aghi cannula, ed è consigliabile usarne uno per ogni foro per motivi di igiene);
  • Piercing ad anello (o che abbiano un anello per inserire il nastro);
  • Nastro a scelta del cliente.

Fa male sottoporsi ad una pratica come questa?

Non è facile rispondere a questa domanda. Prima di tutto il dolore è molto soggettivo, qualcuno lo sopporta meno, altri lo sopportano di più. In secondo luogo il dolore di un foro da piercing dipende molto dalla zona in cui si decide di farlo.

Tuttavia questo non è il caso di un piercing normale, in quanto saranno diversi i fori da fare, e, come se non bastasse, sono abbastanza vicini tra loro, quindi possiamo dire che il dolore è di certo superiore rispetto ad altri tipi di piercing.

C’è il rischio di infezioni?

Ogni tipo di body modification prevede un certo rischio di infezioni. Non bisogna dimenticare che stiamo apportando, appunto, delle modifiche al nostro corpo, il quale cercherà di espellerle.


Per ridurre il rischio di infezioni bisogna seguire alcune regole:

  • Rivolgersi solo a dei professionisti con certificazione ASL perché userà strumenti sterili in un ambiente sterile;
  • Non cambiare il gioiello per i primi due mesi (il tempo necessario perché la pelle si cicatrizzi);
  • Pulire il piercing regolarmente (se vi rivolgete a un professionista certificato sarà lui stesso a darvi le giuste indicazioni per la cura del vostro gioiello).

Bisogna sempre informare il piercer su eventuali allergie ai metalli, in modo che userà il giusto gioiello senza crearvi problemi. E’ sconsigliato rivolgersi a privati che si dilettano nel mestiere in quanto i rischi di un’infezione aumentano notevolmente se il personale non è qualificato.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mondopiercing.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons