Loading...

Piercing allo scroto: guida e controindicazioni

piercing allo scroto, una guida e le possibili controindicazioni Piercing che passione!

Ormai non c’è quasi nessun posto del corpo umano, perlomeno le parti che si possono forare senza compromettere la funzionalità e la vita, che non sia stato abbellito con dei piercing.

Una moda e una voglia di stupire, quella dei piercing, che non ha mancato di rivolgere la propria attenzione alle parti intime.

Piercing ai genitali maschili

I piercing ai genitali maschili possono stuzzicare la fantasia di alcune persone, ma nondimeno gli stessi fori provocano in altri delle sensazioni fastidiose, a voler usare un eufemismo.

Ma chi pensa che il piercing ai genitali sia qualcosa di recente sbaglia.
E di grosso.


Tali tipi di fori, nelle parti intime maschili, hanno una lunga tradizione nelle regioni africane, tra gli arabi, negli indigeni polinesiani, australiani e dell’Amazzonia.

E quasi sempre questi piercing stavano a marcare un passaggio importante, un rito d’iniziazione o l’importanza della persona all’interno della comunità.

Quasi mai, tra questi popoli, un piercing ai genitali aveva una valenza sessuale.

Cos’è il piercing allo scroto?

Molto diffuso tra gli uomini è il piercing allo scroto. Lo scroto è la parte anatomica che contiene i testicoli, pertanto con tale tipo di piercing si va ad intendere il foro che si pratica tra un testicolo e la base del pene.

Anche questo tipo di piercing era usato da popoli indigeni, ma, stranamente, anche dai militari della Legione Straniera, che magari avevano scorso la cosa su qualche lontano teatro di battaglia.

Il piercing allo scroto fa male?

Contrariamente a quel che si pensa, questo tipo di piercing non è affatto più doloroso di altri, e non è affatto raro che si possano trovare piercing multipli sullo scroto.

Va detto che, se pure il dolore è minimo, il piercing allo scroto necessita di grande attenzione e grande igiene durante il periodo di guarigione.
E anche dopo.

Le controindicazioni sono le solite: possibili infezioni e allergie.

Consigliamo vivamente, infine, di rivolgersi a piercer esperti, che abbiano  padronanza non solo con gli strumenti propri della professione, ma altresì una certa conoscenza dell’anatomia umana, perlomeno in merito allo scroto, al pene e ai testicoli.

Ovviamente un piercer esperto saprà consigliarvi anche il gioiello più adatto.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mondopiercing.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons