Loading...

Piercing alla guancia: il facciale più di tendenza

piercing-guanciaIl piercing alla guancia, sebbene non comunissimo, si sta rapidamente guadagnando una reputazione.

Si tratta di un foro all’apparenza facile e lineare, ma che nasconde una modificazione corporale di quelle importanti, e che necessita, un po’ come tutti quelli che vanno ad essere posizionarsi sul volto, di qualche precauzione aggiuntiva.

Dove si fa questo piercing

Si tratta di un foro che si fa, principalmente, al centro della guancia, dove si trovano grosso modo le fossette (per chi le ha). La posizione scelta non è casuale. Chi si fa questo piercing tende infatti a voler riprodurre proprio l’effetto fossetta, che rimarrà anche nel caso in cui si decidesse di rimuovere successivamente il gioiello.

Questo per quanto riguarda la parte esterna. All’interno invece si troverà l’altra estremità del foro, in genere alla stessa altezza, anche se a volte si predilige un foro diagonale, per evitare di creare problemi alla masticazione.

Avvertenze: possibili danni ai  nervi

Nel caso in cui non ci si rivolgesse ad un professionista con ottime conoscenze di anatomia, il rischio è quello di andare a ledere un nervo, causando problemi di mimica facciale, tic e difficoltà di altro genere. In genere, nel caso in cui uno dei nervi venga toccato, è sufficiente rimuovere il gioiello e attendere la rimarginazione. Nei casi peggiori invece è necessario sottoporsi a qualche seduta di rieducazione e riabilitazione al movimento facciale.


Niente di permanente comunque nella stragrande maggioranza dei casi.

I problemi alla masticazione

Chi sceglie una staffa troppo lunga per il piercing alla guancia, rischia di rimetterci i denti, e non in senso metaforico. I nostri denti infatti tendono a rompersi nel caso in cui andassero a masticare qualcosa di più resistente di loro: è questo il caso dei gioielli di qualità, che sono in genere composti o di acciaio chirurgico o di titanio, entrambi materiali in grado di causare danni ingenti ai nostri denti.

Dove farlo?

Come non ci stancheremo mai di ripetere, il piercing alla guancia andrebbe fatto con l’aiuto di un professionista riconosciuto, che procederà alla perforazione con un ago del giusto calibro, seguendovi non solo durante, ma anche dopo che sia avvenuta la perforazione. La guarigione, soprattutto in un’area che tende a rimanere sempre umida almeno sul lato interno, è problematica, e necessita di tutta la vostra attenzione.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mondopiercing.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons