Loading...

Piercing al testicolo: si può fare? Rischi e divieti

piercing-testicoloIl piercing al testicolo è una delle pratiche più estreme che, attraversando un organo che mal si sposa con la permanenza di oggetti estranei, ha carattere sempre temporaneo e fa parte più che della cultura del piercing di pratiche momentanee e legate alla scena sadomaso.

Si tratta di una novità che arriva anche questa volta dagli States, dove viene chiamata molto significativamente ”Ball Torture”. La procedura è tanto complicata e pericolosa che forse nessuno dei professionisti che operano in Italia si presterebbe mai a metterla in pratica.

Vediamo insieme tutto quello che c’è da sapere a riguardo, quando sia il caso di pensare davvero di prestarsi ad una pratica pericolosa e sconsigliata.

La dubbia legalità del piercing al testicolo

La legge italiana è piuttosto chiara per quanto riguarda la legalità dei piercing: si può fare grosso modo quello che si vuole con il proprio corpo, a patto che questo non costituisca una mutilazione permanente dell’organo interessato. Nel caso di piercing ai testicoli, la mutilazione ha altissime percentuali di risultati nefasti, che compromettano il funzionamento del testicolo più in avanti e quindi molto difficilmente si troverà uno specialista non chirurgo che voglia prestarsi per questo tipo di lavoro.

Come si fa?

Si tratta di far attraversare, grazie ad una cannula, il testicolo dal lato corto da un gioiello.


L’operazione non è affatto semplice e richiede non solo strumentazione avanzata, ma anche una conoscenza profonda dell’anatomia genitale. Anche in questi casi il rischio che qualcosa non vada a buon fine è alto, così come sono alte le possibilità di infezione.

Si tratta dunque di una pratica bandita non solo in Italia, ma anche in tutti i paesi che hanno una legislazione sulle mutilazioni, anche se auto-inflitte.

Da non confondere con il piercing allo scroto

La questione non deve essere confusa con il piercing allo scroto, anche se trasversale. In quel caso si tratta infatti di una procedura che è diventata quasi standard all’interno del mondo della body modification e che non dovrebbe costituire problema per nessuno, neanche per un piercer che non è specializzato in questo tipo di operazioni.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mondopiercing.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons