Loading...

Piercing al sopracciglio: ago o pistola?

piercing sopracciglioSembra incredibile, ma ancora oggi, nonostante i corsi di formazione e le campagne in stile pubblicità progresso, ci sono sedicenti professionisti che offrono ai loro sventurati clienti un piercing al sopracciglio utilizzando la pistola. 

Una pratica che nessun serio professionista penserebbe mai di mettere in pratica, bandita praticamente da ogni studio che si possa definire tale, ma tristemente ancora popolare in quei retrobottega dove dell’arte del piercing si sa, purtroppo, davvero poco.

Di scegliere tra pistola e ago per il piercing al sopracciglio non dovrebbe neanche sfiorarvi, e nel caso in cui qualcuno ve lo abbia proposto, di seguito troverete tante motivazioni per rispondere <<No grazie>> e dirigervi immediatamente verso un professionista serio e al passo con l’evoluzione della tecnica.

La pistola non va bene per nessun piercing

Non è una questione soltanto di sopracciglio. La pistola per i fori automatici non dovrebbe essere usata per nessun tipo di piercing, neanche per quelli ai lobi, per la quale è stata purtroppo concepita, disegnata, prodotta, e per anni utilizzata.

La pistola è uno strumento poco igienico, pericoloso per il corpo, che causa danni irreparabili ai nostri tessuti e che non viene usato da nessuno che abbia una minima conoscenza del mondo dei piercing e delle tecniche che vi vengono utilizzate.


Problemi igienici

È impossibile mettete la pistola dentro l’autoclave, ed è per questo motivo che nessun professionista si presterebbe mai ad utilizzarla. Non poterla sterilizzare vuol dire mettere a repentaglio ogni persona che la utilizzerà, dato che liquidi organici (e quindi colture di batteri e virus) si annideranno negli angoli più reconditi dello strumento.

È impossibile pulire una pistola da foro, e non fatevi ingannare dall’orecchino “sterile” che viene utilizzato all’interno della macchina. Di sterile non c’è assolutamente niente, e il vostro sopracciglio non si merita affatto un trattamento del genere.

Problemi fisici

La pistola non è regolabile, e praticamente impossibile da maneggiare con cura. Questo vuol dire che nella stragrande maggioranza dei casi l’urto sarà troppo forte, e il foro non sarà simmetrico. Questo si traduce spesso in convalescenze prolungate, problemi di rimarginazione, cicatrizzazioni sbagliate e tutta una serie di problemi che qui non stiamo ad elencare.

I piercer professionisti usano gli aghi proprio per questo motivo: consentono di effettuare un foro simmetrico e di trattare tessuti e cartilagine come meritano, ovvero forandoli delicatamente e non per urto.

Una macchina che non è nata per il sopracciglio

Anche se volessimo ignorare i primi due punti della questione (che comunque non andrebbero ignorati), dobbiamo rilevare come la pistola da foro in realtà sia nata per i lobi delle orecchie, e non per una zona come il sopracciglio, dallo spessore variabile e ricca di terminazioni nervose.

In altre parole, dite sempre di <NO> alla pistola, e scegliete l’ago, lo strumento adatto per tutti i piercing, compreso quello di cui stiamo parlando.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mondopiercing.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons