Loading...

Piercing al pube: la guida completa

piercing pubeQuando parliamo di piercing al pube, ci riferiamo in realtà ad una categoria di fori che insistono, sia per l’uomo che per la donna, a ridosso degli organi genitali, pur senza però toccarli.

I piercing al pube sono una dell’ultima moda nel mondo dei piercing e sono diventati molto popolari anche tra gli insospettabili: dopotutto si tratta di fori che si mostrano soltanto nei momenti di intimità, quindi sapere chi ha preso una decisione del genere è piuttosto difficile.

I professionisti del piercing tuttavia sono molto sicuri di quello che dicono: i piercing al pube sono la vera moda del momento, e noi di MondoPiercing non potevamo che parlarvene.

Dove?

Innanzitutto bisogna precisare che quando si parla di questo tipo di fori, ci interessiamo di un’area relativamente vasta. In genere quando ci riferiamo al piercing al pube maschile, parliamo di un foro che viene praticato alla base del pene, sulla parte superiore, quella in direzione dell’ombelico per intenderci. È un piercing surface, e quindi relativamente problematico, e si sceglie o un cerchietto o una barretta flessibile.

Per quanto riguarda le donne, si sceglie la stessa area in genere, proprio sopra al Monte di Venere. Anche in questo caso si procede con un piercing surface, a barra, con tutto quello che, purtroppo, ne consegue.


Si tratta infatti di piercing molto belli, ma che sono difficili da mantenere in quanto incidono su aree che hanno un’alta concentrazione di bulbi piliferi e soprattutto su un’area dove non si può procedere che con un piercing surface.

Un piercing molto problematico

Si tratta purtroppo di un piercing molto problematico che, in oltre la metà dei casi, si risolve purtroppo con un rigetto. Si tratta dunque di qualcosa dunque da valutare con attenzione con l’aiuto del proprio piercer, in quanto si tratta purtroppo di uno dei più problematici interventi di body modification con il quale potreste dover fare i conti.

Guarigione difficile

Anche la guarigione è decisamente difficile: devono infatti passare almeno 6–8 settimane per la completa guarigione, che è comunque non garantita in questi tempi, in quanto si tratta purtroppo di un’area sempre a contatto con i vestiti.

Si tratta di un piercing davvero estremo e non per l’area in sé, ma perché davvero difficile da mantenere. Quelli che sono riusciti a contrastare il rigetto sono pochissimi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mondopiercing.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons