Loading...

Piercing al prepuzio: la guida completa

prepuzio piercingIl piercing al prepuzio è uno dei piercing meno conosciuti tra quelli per i genitali maschili. Il perché non è un mistero: vanno infatti ad insistere su un’area, quella del prepuzio appunto, che tra gli americani viene in genere rimossa con la circoncisione non appena nati.

Si tratta dunque di una parte del pene che, non essendo presente negli ebrei, nei musulmani e nel grosso dei maschi americani, può essere utilizzata come base per andare a fare un piercing.

Si tratta di un piercing relativamente bizzarro e raro, che può essere anche fonte di diversi problemi e che dunque dovremo analizzare nello specifico prima di poter pensare di farlo.

Dove si fa il piercing al prepuzio?

In realtà ci sono diversi modi di fare questo piercing. L’area che ci interesserà è quella che va dalla testa del pene, o glande, all’inizio della pelle che in stato di riposo la ricopre, quello che volgarmente chiamiamo filetto.

Il piercing però si può fare anche a doppio foro, scegliendo di applicare un anellino sia in orizzontale che in verticale. Si tratta di una scelta in realtà puramente estetica, perché, almeno a livello di problematiche e di sensazioni, il risultato sarà identico.


Quali sono i problemi?

In realtà, nonostante poco sotto ci sia la zona del corpo dell’uomo con il maggior numero di terminazioni nervose, non si tratta di un piercing molto problematico. La pelle dove va inserito l’anello è relativamente molle ed elastica e può essere perforata senza alcun tipo di problema con l’ago. Inoltre, trattandosi di pelle relativamente elastica, il piercing non è neanche difficile da mantenere, anche in seguito a frizioni applicate in modo energico.

A cosa si deve stare attenti?

Si deve stare attenti principalmente a due cose:

  • A fare recuperare per bene il foro, prima di avere rapporti sessuali o anche prima di masturbarsi. Il rischio sarebbe infatti quello di strappare il lembo di pelle e l’anello;
  • A tenere ben pulita la zona, non solo prima e subito dopo il foro, ma sempre. Il foro infatti creerà dello spazio interstiziale all’interno del quale possono occultarsi cellule morte, coltura perfetta per ogni tipo di infezione.

Per il resto non ci sono grossi problemi per quanto riguarda il piercing al prepuzio.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mondopiercing.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons