Loading...

Microdermal alle dita dei piedi

microdermal finger footIl microdermal alle dita dei piedi è una nuova moda per gli appassionati di body modification ed è considerata una scelta davvero chic ed elegante, anche se un po’ azzardata e pericolosa.

In genere si sceglie un piercing surface alle dita, ma qualche impavido opta per la scelta di un microdermal.

In genere il microdermal alle dita dei piedi si applica sulla prima falange che è la più lunga e quella con più tessuto.

Microdermal alle dita dei piedi

Per applicare un microdermal, il piercer avrà sempre bisogno di abbastanza pelle sotto la quale applicare la barra, cosa che sulle dita dei piedi non sempre si riesce a trovare. I piedi sono la parte più magra del corpo e raramente si trovano soggetti adatti a cui può essere fatto senza rischi evidenti questo particolare microdermal.

Inoltre essendo una zona quasi completamente prima di grasso, il rischio di provare un dolore incredibile è molto alto, ma se siete coraggiosi e non temete nulla, potete provare. I piedi, infine, sono una zona sempre in movimento e spesso al chiuso. Questo non permette al foro di arieggiarsi e lo sottopone a continuo sfregamento.


Pensateci bene prima di chiedere un piercing del genere, visto che la probabilità che si verifichi un rigetto è molto alta. Ricordate di affidarvi ad un piercer molto esperto che abbia già avuto a che fare con i microdermal.

Come curare il microdermal

Il microdermal ai piedi va curato come gli altri con la semplice amica di sempre: la soluzione salina sterile. Va applicata per due volte al giorno per diversi giorni. Dovrete anche far asciugare all’aria la ferita dopo averla trattata con la salina.

Per evitare traumi al microdermal, copritelo con una garza sterile (usate quelle di tessuto non tessuto) almeno nei primi giorni. Ricordate che anche dopo che il foro si sarà risanato dovrete essere cauti e fare attenzione ai traumi accidentali.

Evitate di indossare scarpe troppo strette o scarpe col tacco che potrebbero costringere il microdermal ed ostacolare il normale recupero della pelle. Per qualsiasi altro dubbio, ricordate che il vostro piercer saprà darvi tutte le informazioni necessarie per la cura al momento dell’appuntamento.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mondopiercing.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons