Loading...

Gioiello in oro placcato: va bene per il piercing?

oro piercing placcatoTra i materiali peggiori che possiamo utilizzare per il nostro piercing troviamo l’oro placcato, ovvero l’oro economico, che riveste materiali non conosciuti. Si tratta di un materiale per cui non esistono standard e che ha come unica caratteristica comune quello di avere un aspetto dorato, che si tratti di placca o di materiale in sé.

Si tratta di un materiale che era e continua ad essere purtroppo estremamente comune e che deve essere considerato senza ombra di dubbio tra i peggiori, anche per un comune foro al lobo dell’orecchio.

Perché è un materiale tanto pessimo? Continuate a leggere per sapere perché.

Composizione incerta

I prodotti che utilizzano oro placcato sono di composizione assolutamente incerta. A meno che non ci prendiamo la briga di portarlo (a costi stratosferici) in un laboratorio di analisi, non possiamo assolutamente sapere se si tratta di materiali che sono comunque affidabili oppure di autentiche patacche, che non dovrebbero essere in alcun modo messe all’interno dei nostri fori.

Se arriva da fuori, probabilmente ha il nichel dentro

Il problema più grande per l’oro placcato è che si tratta di un particolare colore che si basa, nella stragrande maggioranza dei casi, sul nichel per essere ottenuto. Questo vuol dire che siamo davanti ad un materiale che causa molto di frequente allergie e che, dunque, non è assolutamente adatto a nessun tipo di foro.


Anche nel caso in cui non ci dovesse essere nichel all’interno, non possiamo conoscere con certezza quello che è stato utilizzato per ottenere l’effetto dorato.

Occhio, soprattutto per i piercing delicati

L’attenzione nei confronti di questo materiale dovrebbe essere addirittura maggiore quando il piercing è di quelli delicati, come quello sulla lingua, sul labbro, sui capezzoli o sui genitali. Si tratta di zone infatti che hanno bisogno di gioielli assolutamente sterili, cosa che il piercing in oro placcato non può assolutamente garantire.

Per questo motivo il nostro consiglio è quello di affidarsi soltanto a materiali testati, di quelli che per intenderci sono garantiti e che contengono soltanto metalli che si possono considerare adatti al piercing.

Qualche idea? Acciaio Chirurgico 316L, Titanio, Oro (anche se ha qualche problematica connessa), Argento (vale lo stesso dell’oro). Per il resto, meglio lasciar perdere i prodotti di bigiotteria: possono causare problemi anche seri al nostro corpo e davvero non vale la pena correre il rischio.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mondopiercing.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons