Loading...

Foreskin Piercing: la guida completa

intimpiercing-oetang-piercing_01Al giorno d’oggi non è più così raro incontrare qualcuno che desideri un piercing ai genitali o qualcuno che lo abbia già fatto. Un tempo forare i genitali era considerato un tabù, oggi invece è possibile scegliere tra tante originali e diverse opzioni.

Oggi vi parleremo del foreskin piercing, uno dei tanti tipi di piercing al pene tra cui potete scegliere. Si tratta di un piercing non troppo difficile da fare né da curare, ma come sempre vi consigliamo di scegliere un piercer esperto e competente.

Foreskin piercing: la nostra guida

Il piercing foreskin ha un tempo di guarigione non troppo lungo: in circa 4 o 6 mesi la ferita sarà arrivata alla completa guarigione. Il foro per il foreskin viene fatto sul prepuzio ed è perfetto per aumentare il piacere sessuale sia di lui che di lei. Il gioiello non interferisce con l’erezione e non causa fastidi particolari.

Le origini del particolare piercing sono molto antiche. Era pratica comune, tra i greci e i romani, fare questo tipo di piercing agli schiavi. In questo modo si evitava la fuoriuscita del glande e ci si assicurava della castità dello schiavo. Oggi la procedura per questo piercing è cambiata ed è diventato uno strumento di piacere e non più uno strumento di costrizione alla schiavitù.

Come curare il Foreskin

Ricordiamo che per la completa guarigione il corpo ha bisogno dai 4 ai 6 mesi, quindi dovrete avere pazienza. Per riprendere i rapporti sessuali dovrete aspettare circa una settimana e utilizzare sempre il preservativo, soprattutto durante il periodo della guarigione (la ferita aumenta il rischio di contrarre o di trasmettere malattie sessuali).


Per pulire e disinfettare il foro e il gioiello, dovrete ricorrere alla soluzione salina sterile ed evitare assolutamente i comuni disinfettanti, soprattutto quelli a base di alcol. Utilizzare disinfettanti inadatti aumenta il rischio di infezioni, dolore e gonfiore.

Prima di riprendere ad utilizzare i saponi per l’igiene intima, si consiglia di attendere qualche giorno e di acquistare saponi neutri delicati. Anche il sapone potrebbe irritare la parte ed aumentare il rischio di dolore e infezione. Vi ricordiamo di seguire sempre le indicazioni del piercer per quanto riguarda cura e disinfezione.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mondopiercing.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons