Loading...

Come rimuovere una cicatrice da piercing: la guida completa

cicatrice-piercingLa moda del piercing è ormai diffusa da moltissimo tempo, soprattutto tra gli adolescenti più trasgressivi. Può capitare però che, crescendo, ci stufiamo della decisione presa in età adolescenziale, e decidiamo di rimuovere il gioiello, lasciando spazio alla brutta cicatrice che rimane sulla nostra pelle.

In questo articolo ci soffermeremo su come rimuovere la cicatrice che rimane sulla cute nel momento in cui decidiamo di sbarazzarci di un piercing.

Tecniche laser e chirurgia per la rimozione della cicatrice

Alcuni specialisti del settore consigliano di ricorrere a tecniche relativamente invasive per raggiungere l’obiettivo di eliminare l’inestetismo cutaneo che rimane dopo la rimozione di un piercing. Tra le più consigliate troviamo le seguenti:

  • Trattamento con Laser CO2 frazionale: Consiste nell’emissione di un raggio ad anidride carbonica, che, colpendo la porzione di H2O delle cellule, ne stimola la rigenerazione;
  • Trattamento chirurgico in anestesia locale: Consiste letteralmente nella sutura del foro che rimane dopo aver rimosso un piercing;
  • Trattamento a base di corticosteroidi: Prevede di sottoporsi a iniezioni di Corticosteroidi, le quali aiuteranno a ridurre notevolmente la visibilità del brutto segno;
  • Crioterapia: Prevede l’applicazione dell’azoto liquido sul tessuto cicatrizzato (cheloide) al fine di congelarlo, inducendone la caduta.

Alcuni di questi metodi possono essere usati in combinazione, chiedendo sempre il parere di un medico. Bisogna però tenere conto del fatto che non sarà mai possibile l’eliminazione totale della cicatrice, ma una notevole riduzione della stessa.

Rimedi naturali non verificati

Oltre ai trattamenti medici possiamo provare a ricorrere a dei rimedi casalinghi, in questo caso è necessario armarci di pazienza e costanza, tenendo conto del fatto che non sempre il risultato è positivo, ma tentar non nuoce.


Tra i prodotti più diffusi troviamo:

  • L’olio di rosa mosqueta, ossia un olio vegetale ricco di Vitamina E;
  • L’olio di lavanda con la sua azione disinfettante aiuta la rigenerazione delle cellule cutanee;
  • L’olio di germe di grano, anch’esso ricco di vitamina E, fondamentale per il rinnovamento e l’elasticità cutanea.

Questi prodotti naturali sono facilmente reperibili in erboristeria o nei negozi di prodotti naturali, ed è sufficiente applicare il prodotto nella parte interessata e massaggiare.

Ricordatevi sempre che non è possibile rimuovere del tutto una cicatrice, quindi, prima di fare un piercing valutate bene tutte le conseguenze!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mondopiercing.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons