Loading...

Come disinfettare il piercing all’orecchio

Disinfettare piercing orecchioSull’orecchio si possono fare diversi tipi di piercing: lobo, anti-trago, trago, daith, conchiglia, torre, elica e industrial.

La zona dell’orecchio è quella che è più difficilmente soggetta ad infezioni, ma è fondamentale avere una buona cura igienica durante il periodo di guarigione del piercing.

Basta tener presente alcune semplici procedure da mettere in atto, per accelerare la cicatrizzazione.

Non rimuovere il piercing nel periodo della cicatrizzazione

Durante il periodo della cicatrizzazione è importante ricordarsi di non rimuovere il gioiello, in quanto la cartilagine dell’orecchio tende a richiudersi rapidamente e potrebbe essere doloroso provare a rimetterselo. E’ una delle prime cose che il piercer raccomanda.

In fase di guarigione si deve effettuare la pulizia del foro semplicemente spostando il piercing.


Durante questo periodo non è possibile cambiare il gioiello, bisogna attendere la completa guarigione.

Materiale utilizzato dal piercer

Documentatevi sul materiale che il piercer utilizzerà sul vostro orecchio.

Solitamente si usano gioielli anallergigi, ma bisogna essere attenti soprattutto nel caso si avessero allergie particolari ai metalli.

Igiene quotidiana

Per quanto riguarda la pulizia quotidiana è importante eseguirla al mattino e alla sera, per le prime due settimane.

Ricordarsi di lavarsi bene le mani, prima di procedere alla disinfezione. Questo perché le mani possono veicolare infezioni batteriche ed è meglio evitare inutili rischi.

Utilizzare un cotton fioc, intriso di soluzione salina, acqua e sale o un goccio di pomata cicatrene (in base al consiglio del vostro piercer, scegliete il metodo di guarigione).

Dopo la pulizia la zona del foro sarà ben lubrificata, quindi fate roteare il gioiello all’interno del buco per rimuovere eventuali croste che si formano all’interno.

In alcuni casi si forma una piccola pallina dura, nella zona del piercing, che dopo la guarigione dovrebbe sparire. Nel caso non sparisse sarebbe meglio chiedere al piercer informazioni ed eventualmente consultare il proprio medico curante.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mondopiercing.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons