Loading...

5 motivi per i quali tua madre non vorrebbe vederti “bucato”

Adolescente con piercingIl desiderio di applicare un piercing sul proprio corpo rappresenta da sempre un motivo di discussione con i propri genitori. Molte volte la richiesta dei figli a “bucarsi” viene respinta con duri “no” da parte dei genitori.

Di questa negazione la cosa che più turba e fa arrabbiare i figli è l’assenza di spiegazioni.

Nella maggior parte dei casi i genitori negano la possibilità di concedere dei piercing ai propri figli, senza alcuna motivazione evidente. I figli non capiscono ed iniziano a vedere quel rifiuto come un capriccio adulto.

In questo articolo cercheremo di metterci nella testa dei vostri genitori e vi proporremo 5 motivi per i quali vostra madre non vorrebbe vedervi “bucati”.

1 – Pregiudizio verso i piercing

È giusto sottolineare che la generazione vostri genitori non vede di buon occhio i piercing ed i tatuaggi. Vostra madre considera i piercing come qualcosa di negativo.


Se nella vostra ottica applicare un piercing significa abbellire e differenziare il vostro corpo, per vostra madre quest’azione significa imbruttirlo e deturparlo.

2 – Paura che voi esageriate

Quando chiedete il permesso ai vostri genitori per applicarvi un piercing, questi pensano subito che non sarà un solo piercing. Vostra madre è convinta che vi “bucherete” sempre più sino a riempirvi naso, orecchie, sopraccigli, bocca e lingua di innumerevoli anelli.

Nel suo immaginario, la vostra mamma vi considera ancora bambini e non può proprio tollerare questa vostra nuova prospettiva.

3 – Prospettive di lavoro

Per ogni madre lo scopo principale nella vita è rappresentato dal costruire qualcosa d’importante per il proprio figlio. Il successo lavorativo del figlio equivale al proprio.

Dall’alto della loro esperienza, ogni madre è a conoscenza delle difficoltà che un viso colmo di piercing possa causare nella ricerca di un buon posto di lavoro. Se neanche lei può accettare i vostri piercing, perché dovrebbe farlo un datore di lavoro.

4 – Paura delle infezioni

Tra i vari motivi dobbiamo menzionare anche le preoccupazioni di vostra madre legate alla vostra salute.

Ogni genitore è al giorno d’oggi informato sulle nuove tendenze e mode presenti nel mondo dei figli. Vostra madre conosce le tecniche esistenti per l’applicazioni dei piercing e si preoccupa per le possibilità d’infezioni.

Volere a tutti i costi un bel piercing sulla lingua o sul labbro, essendo consapevoli del rischio d’infezione, rappresenta per vostra madre un qualcosa di stupido ed assurdo.

5 – Ribellione

Il piercing è visto da vostra madre come indice di ribellione alle regole ed alla famiglia. Questo può produrre preoccupazioni e portare vostra madre a credere che voi non stiate bene con voi stessi.

Tranquillizzate vostra madre dicendole che lo fate per una questione puramente estetica.

Come ottenere il permesso dei genitori per il piercing

Purtroppo le lotte generazionali sono un qualcosa che davvero difficilmente può essere evitato. Nella maggior parte dei casi i vostri genitori difficilmente accetteranno o apprezzeranno il vostro nuovo piercing, anche se vi daranno il permesso.

In ogni caso, per ottenere il permesso dei propri genitori per il piercing è opportuno innanzitutto svolgere nel migliore dei modi il proprio dovere. Studiate, prendete bei voti a scuola e vedrete che vostra madre sarà meglio predisposta ad accontentarvi.

Inoltre provate a spiegarle con calma il motivo per il quale volete applicarvi un piercing, mettendo in chiaro che non avete intenzione di farvene tanti e di riempirvi il viso di anelli e buchi. Ponete l’accento anche sul fatto che il piercing può essere temporaneo e che, se prese le giuste precauzione, il rischio d’infezione è davvero minimo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mondopiercing.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons